Come rasare o rinnovare una facciata esistente

Le facciate sono la parte maggiormente esposta al degrado atmosferico (sole, vento, pioggia e grandine), antropico e al naturale deperimento dei materiali da costruzione.

Per ripristinare le prestazioni tecniche, e l’estetica di una facciata ammalorata occorre predisporre un intervento che assicuri la corretta efficacia nel tempo, la protezione degli elementi retrostanti e un’espressione estetica coerente con i risultati ricercati.

La gamma dei rasanti webercem offre prodotti e soluzioni in grado di rispondere alle diverse caratteristiche delle varie tipologie di facciata, ottimizzando i risultati di ciascun intervento in termini di qualità e di durata.

Scopri la gamma completa WEBER.CEM

Scarica il catalogo WEBER.CEM

Scarica la guida “LA FACCIATA”

Scarica il “MANUALE TECNICO RESTAURO & BIOEDILIZIA”

TECNICHE DI ESECUZIONE

TIPOLOGIA DI FACCIATA

Facciata intonacata di nuova realizzazione o esistente (Foto A) – verificare l’adeguata resistenza del supporto; quest’ultimo deve presentarsi: omogeneo, pulito, privo di spolverio superficiale e di parti instabili, planare e uniformemente assorbente. Inumidire con acqua il supporto prima dell’applicazione: qualora si presenti troppo assorbente trattare preventivamente la superficie con weberprim PF15 2÷3 ore prima dell’applicazione del rasante. Applicare il prodotto in due mani (seguire le prescrizioni da scheda tecnica per quantità d’acqua, tempi di attesa e spessori consigliati), scegliendo in base al risultato estetico ricercato: webercem RP370 (finitura a granello, idrofugato); webercem RS350 (finitura civile media); webercem RK355 (finitura civile media, idrofugato) o webercem RN360 (finitura liscia, idrofugato). Frattazzare con frattazzo di spugna per rimuovere eventuali irregolarità applicative. *

Facciata con vecchi rivestimenti plastici (Foto B) – verificare l’adeguata resistenza e l’adesione al sottofondo; rimuovere eventuali parti inconsistenti, lavare e spazzolare le superfici rimuovendo eventuali tracce di cere, sostanze grasse o trattamenti idrorepellenti. Impastare il rasante a elevate prestazioni webercem RA30 START con sola acqua pulita nei quantitativi e tempi indicati, applicare il prodotto in due mani con spatola di acciaio inox in uno spessore massimo di 5 mm; frattazzare con frattazzo di spugna per rimuovere eventuali irregolarità applicative. *

Facciata con rivestimenti a mosaico o ceramici (Foto C) – valutare l’assorbimento dei supporti; in caso di superfici vetrate o smaltate prevedere un irruvidimento meccanico. Verificare l’adeguata resistenza e rimuovere eventuali elementi in distacco rimpiazzando il volume con weberfloor Zero30, lavare e spazzolare le superfici rimuovendo eventuali tracce di cere, sostanze grasse o trattamenti idrorepellenti. Impastare il rasante a elevate prestazioni webercem RA30 START con sola acqua pulita nei quantitativi e tempi indicati, applicare il prodotto in due mani con spatola di acciaio inox in uno spessore massimo di 5 mm; frattazzare con frattazzo di spugna per rimuovere eventuali irregolarità applicative. *

Facciate con forti irregolarità (Foto D) – in caso di facciate caratterizzate da irregolarità fino a 25 mm, localizzate o diffuse (come ad esempio facciate in cui sia stato demolito il precedente rivestimento e siano presenti tracce di adesivo ben ancorate), verificare l’adeguata resistenza, rimuovere eventuali parti inconsistenti, lavare e spazzolare le superfici rimuovendo eventuali tracce di cere, sostanze grasse o trattamenti idrorepellenti. Impastare il rasante fibrorinforzato a elevate prestazioni webercem RA30 MAXI con sola acqua pulita nei quantitativi e tempi indicati, applicare in due mani con spatola di acciaio inox in spessori fino a 25 mm; frattazzare con frattazzo di spugna per rimuovere eventuali irregolarità applicative. *

RASATURA ARMATA (Foto E)
Nelle rasature di facciata è sempre raccomandabile abbinare al rasante apposite reti d’armatura in fibra di vetro della linea webertherm (tecnica della rasatura armata), ottenendo così molteplici vantaggi: incremento della resistenza meccanica agli urti; contrasto delle tensioni dovute alle sollecitazioni a cui è soggetta la facciata (sbalzi termici, lievi deformazioni dei sup-porti, ecc.); limitazione della formazione di crepe o cavillature nel tempo e controllo nell’esecuzione del corretto spessore di posa evitando così errori applicativi. Per prevenire la formazione delle classiche lesioni negli angoli delle aperture, posizionare preventivamente nella prima mano di rasatura appositi fazzoletti di rete inclinati di 45°.

COPYRIGHT TESTI, FOTO e DOCUMENTI PDF:  @https://www.it.weber/

Contattaci

Via Ugo Foscolo, 32/B     

37057 San Giovanni Lupatoto (Verona)

045 54 56 79

045 54 61 09

info@gasparellafranceschini.it

Informazioni

Newsletter

Vuoi essere sempre aggiornato sulle ultime novità, sugli eventi in programma e sulle promozioni?

Iscriviti alla nostra newsletter !

@ Gasparella - Franceschini, Tutti i diritti riservati - P.I. 03463420236 - P.I. 02147560235

Informativa sulla privacy